Female T-shirt 2015

Le nostre t-shirt, per noi, sono un po’ delle icone che raccontano graficamente e su tessuto quella che è stata la nostra storia dagli inizi ad oggi. Ci siamo affidate sempre a grandi donne (e pure uomini…ve la ricordate quella della seconda edizione con la statua della libertà versione “yo”? Ecco colui che la disegnò è ora illustratore per Wired ed un sacco di riviste fighe…per dire…) che hanno di anno in anno interpretato i nostri temi secondo il loro stile. Anche per questa edizione l’illustratrice Giulia Bartolucci ha dato la sua versione del “ritmo” attraverso pattern, colori, cassette e dischi…una crazy lady dall’aria stordita che a me rimane parecchio simpatica!!!FullSizeRender-5Pygiama&Superstar, linea di street-a-porter assolutamente Made in Italy, l’ha messa su tessuto, giocando con i modelli e con i colori, e a questo giro anche con i tessuti. Le trovate sabato 21 e domenica 22 all’Ostello Tasso e dopo quella data anche sull’e-commerce del sito morgatta.com!FullSizeRender-8 FullSizeRender-9 FullSizeRender-10Quest’anno vogliamo dare un PREMIO FEDELTA’ a chi ci sostiene da diversi anni: non sei mancato a nessuna edizione? Hai tutte le t-shirt dal 2008 al 2014? Quella del 2015 te la regaliamo NOI! Portale con te e una di queste sarà OMAGGIO!!! 😉FullSizeRender-7 FullSizeRender-11 FullSizeRender-12

 

Direi che ormai ci siamo…ci vediamo sabato a FIRENZE!!!

Advertisements

One Night: musica, battle, show e jam

Tutto in una notte. O meglio, in una serata, che ormai le nottate non abbiamo più l’età per farle (ma soprattutto le lezioni la domenica mattina iniziano alle 9.30, quindi bisogna essere svegli e attivi) 😉 La serata si aprirà alle 20.30 con un sottofondo musicale che permetterà ai partecipanti del Bonnie&Clyde di riscaldarsi per le selezioni che inizieranno alle 21.00. Sotto lo sguardo di Perla, Bboy Buzz e Glò verranno scelte le sei coppie che accederanno alla finale.flyer_2015_big

 

Ad aprire le danze per tutti ci penseranno tre show; 6 donne diverse, tre stili differenti, tre modi di interpretare il ritmo e rappresentare la donna: l’energia sfacciata delle Winelicious, il groove di Miss Funk e la proposta sofisticata di Pink Lady e Babì. Queste performance al femminile apriranno ai live dei WAFOWE. Sono uomini, lo sappiamo benissimo, ma di loro ci siamo letteralmente innamorate e, parlando di ritmo, non potevamo non invitarli. Percussioni antiche che si mescolano con strumenti moderni, afro e funk, Italia e Francia che dialogano insieme sul palco…e che vi faranno venire voglia di muovervi. 10496987_10203203080892042_1455587683368705355_o

 

I Wafowe ci porteranno caldi caldi alle finali del Battle, dove i ballerini dovranno entrare sia sulla musica live che sui dischi scelti dalla nostra dj Barbara Cilluffo…chi sarà la nuova coppia dell’anno?!? Lo sapremo solo sabato 21 marzo! Celebrati i vincitori avremo ancora tempo per ballare, stare insieme e divertirci. A condurre la serata avremo un host eccezionale, un intrattenitore nato…sì, è uomo anche lui, Lo Sgà...ma accanto a lui…ci sarà una donna (giusto a fare “presenza”, perché sul palco se la cava benissimo anche da solo). c00f5bc13242c174c02201171accd1d9

Siete pronti per questa immersione nel ritmo? Preparate il vostro outfit migliore, noi vi aspettiamo sabato 21 marzo dalle 20.30 all’Ostello Tasso. Firenze. 

Ingresso con consumazione: 15 € (anche per chi partecipa al contest)

La Jam nell’ostello più “cool” di Firenze!

La scelta della location è un aspetto che ci dà, da sempre, del filo da torcere. Un po’ l’esigenza di avere spazi e servizi per le lezioni, un po’ la voglia di fare la serata in un posto figo (ed attrezzato) e un po’ le nostre teste a cui non piacciono le manifestazioni “da Palazzetto” (questione di gusti), ci hanno sempre portato a spezzare in due location l’evento. Abbiamo sempre cercato un unico spazio polifunzionale, ma è sempre un gran casino…soprattutto quando hai a che fare con i Comuni…e soprattutto a Firenze. Ma, con un colpo al cerchio ed uno alla botte, abbiamo sempre trovato dei compromessi gradevoli. Quest’anno, però, abbiamo fatto un piccolo centro trovando la piena disponibilità nell’ostello più bello e giusto di Firenze: Tasso Hostel Florence.lounge-room-1“Il “Tasso” è uno di quei posti in cui entri e ti sembra di non essere a Firenze…e nello stesso tempo sembra di essere a casa. Per questo  chiamarlo “ostello” è semplicemente riduttivo. Non ha niente a che vedere con i tipici squallidi rifugi per viaggiatori squattrinati che attraversano il mondo in compagnia del loro zaino. Aperto nel vecchio convento di Santa Maria del Tasso, dall’esterno non racconta niente di che, con la sua sobria targa di metallo che ne segnala appena la presenza lungo l’alberata via villani (quella che da piazza Tasso sale verso…l’alto). La vera magia succede appena entri, dove ad accoglierti c’è sempre (24 ore su 24) uno dei giovani e sorridenti ragazzi dello staff. (una rarità, considerati i musoni impalati che solitamente ti accolgono negli alberghi).

tasso1IMG_5023Il lampadario-mappamondo che sovrasta l’ingresso ti proietta già in una dimensione internazionale: un’oasi per pellegrini provenienti da ogni parte del Mondo, un luogo di incontro e di scambio multiculturale (sia proprietari che dipendenti parlano tantissime lingue). Quando prosegui ed entri nella sala centrale, invece, vieni trasportato direttamente in un caffè-teatro degli anni 20…(e già mi ci vedo con vestito di frange a ballare charleston con una piuma in testa)!bar  stageGli arredi vintage, i bauli, i tappeti, il bancone del bar specchiato con i panchetti alti ed il mini-palco in fondo sono il pezzo forte dell’Ostello. Luogo di accoglienza, per le colazioni degli ospiti, ma anche sala per intrattenimenti di varia natura che vengono organizzati dallo Staff. Non è raro che serate, concerti, presentazioni e mini-mercati vedono come location ideale questa sala dal sapore retrò. Questo perchè “Ostello Tasso crede nella promozione dei musicisti locali e internazionali, poeti, attori, registi, stilisti e artisti. Un luogo multifunzionale, alternativo e vivace che abbraccia ogni espressione creativa attraverso lʼincontro, lo scambio di idee e di opinioni.” Dallo swing ai live, dalla poesia al teatro, il calendario degli happening è fitto (e potete rimanere sempre aggiornati seguendo la pagina FB).tasso2tasso3A disposizione dei clienti anche la luminosa cucina che affaccia sul patio esterno, godibile dalla primavera in poi per leggere un libro o fare quattro chiacchiere con gli altri ospiti dell’ostello…Tutti gli ambienti sono semplici ma estremamente curati, rifiniti in ogni minimo dettaglio. Pulizia compresa!!! Perchè anche l’occhio vuole la sua parte…e, diciamo la verità, il 90% degli ostelli che si trovano in giro per l’Italia sono dei posti squallidi e tristi. Questo NO! 😉tasso4Anche le 12 “design rooms” sono tutte diverse, basiche ma alle quali non manca niente. La struttura è dotata di lavanderia e connessione wifi gratuita. Il team dell’ostello è super disponibile a dare indicazioni sui locali più alternativi, organizzare tour, prenotare musei così come ristoranti, portarvi alla scoperta dei luoghi meno turistici e più inusuali di Firenze. (e non certo perchè pagati o perchè legati da strani accordi commerciali, ma perchè mossi dalla voglia di promuovere le eccellenze alternative spesso sconosciute ai più!)tasso5Lo scorso 8 marzo, abbiamo avuto l’intera sala a disposizione per organizzare un aperitivo per i “guest” della Female Jam…e nessuno voleva venire via di lì!!! Motivo per cui quest’anno abbiamo deciso di fare tutto QUI: classi, per le quali la sala diventerà uno spazio ad hoc per le lezioni, aperitivo, serata, area relax, area shopping e anche per il pernottamento. Così staremo davvero tutti insieme per 48 ore circa…dopo le quali non ci vorremo vedere più per il resto dell’anno 😉tasso6

 

Raggiungerlo è facilissimo, sia dalla stazione che venendo in macchina. A questo link indicazioni super-dettagliate. Qui vi mettiamo la mappa…Schermata 2015-03-06 a 16.33.49

Indubbiamente sarà una “Female” diversa dal solito…se proprio ve la volete perdere fate pure, altrimenti noi vi aspettiamo il 21/22 marzo in questa cornice incredibile!!!

 

 

Dance classes 2015: mille sfumature del ritmo!

Quest’anno, per le nostre classi, abbiamo voluto osare ancora un po’. Di eventi in giro ce ne sono ormai una quantità industriale: grandi spazi, grandi numeri, ma soprattutto grandi nomi. La nostra scelta è ricaduta non su grandi “nomi” ma su grandi “persone” e soprattutto grandi “donne”, di quelle che continuamente vanno avanti, studiano, sperimentano e non si fermano mai. Abbiamo strizzato l’occhio a discipline un po’ meno comuni e meno viste in giro, nella speranza di offrirvi qualcosa di nuovo e diverso nel quale mettervi in gioco. Visto che magari i nomi vi risultano oscuri, ecco una panoramica esplicativa di quelle che saranno le nostre “classi”…

BODY PERCUSSION – SABATO 21 ore 17.15

Il body percussion è una disciplina con radici antichissime, studiata da antropologi e etnomusicologi, usata come mezzo di comunicazione e codice da secoli. Attualmente praticata come disciplina artistico-ricreativa, trova applicazioni terapeutiche notevoli, sviluppa le INTELLIGENZE MULTIPLE ed è un elemento di aggregazione sociale molto forte. Il corpo è lo strumento musicale più pratico, economico e divertente a nostra disposizione.

SVOLGIMENTO PRATICO della lezione : esplorazione delle possibilità sonore del corpo, esercizi mirati a stabilire una pulsazione comune e una connessione tra gli elementi del gruppo, elementi tecnici musicali, studio dei differenti stili (stompin, hambone, gumboots etc) composizione di una partitura ritmica , improvvisazione e jam.

DRUMS DANCE – DOMENICA 22 ore 15.00

Musica dal vivo : Tommy Ruggero

       
Un’idea nata dalla voglia di ricerca e integrazione, all’insegna del metissage e della sperimentazione. Basandosi sul concetto di DANZA SUI TAMBURI BASSI, tipico della tradizione africana, i musicisti propongono un arrangiamento inedito sul quale la classe danzerà una coreografia e suonerà su bidoni/tamburi/percussioni delle frasi ritmiche di risposta al solista, integrando danza e musica. Ogni allievo deve essere provvisto di scarpe e di una percussione ( bidoni,tamburi, etc)

LOFTING – SABATO 21 ore 14.30

Una classe di house con maggiore attenzione a tutti i passaggi a terra, alle discese, alla fluidità dei movimenti al suolo. Claudia Glo‘ ne ha fatto una peculiarità e un punto di forza, grazie al quale si è contraddistinta in numerosissimi battle internazionali e ce ne insegnerà i segreti attraverso la sua chiarissima didattica.

DANZA AFRO TRADIZIONALE – SABATO 21 ore 15.45

Musica dal vivo : Adama Bilorou Dembele, Daouda Diabate, Solo Dembele

Aminata Sanou proviene da una famiglia di griot, ovvero la casta che detiene il sapere della tradizione orale africana. La sua famiglia  è quindi formata da generazioni di artisti. Fin da giovane fa parte di compagnie nazionali e oggi ci trasmette le danze del suo Paese (Burkina Faso) grazie ad una didattica efficace che si basa sulla scomposizione dei movimenti.

DANZA AFRO CONTEMPORANEA – SABATO 21 ore 13.00

Musica dal vivo : Adama Bilorou Dembele, Daouda Diabate, Tommy Ruggero

La danza afro contemporanea è una rielaborazione dei movimenti delle danze tradizionali attraverso un percorso più accademico e occidentale. Aminata Sanou ha danzato per diverse compagnie e ha vinto un importante premio per una residenza di ricerca coregrafica presso il Centro Nazionale della Danza di Parigi con il suo solo “Un autre”. Direttrice del Festival Internazionale Tamadi Arts.

 DANCEHALL – DOMENICA 22 ore 12.00 e ore 13.00

Winelicious Crew in pochi anni ha collezionato successi internazionali senza pari in Italia in questa disciplina.  Saranno con noi per una proposta un po’ fuori dalle righe : una doppia classe condotta da tutte e tre, con un’ora dedicata esclusivamente al pubblico femminile ( female steps/wine) e un’ora dedicata allo studio delle ere (old/middle/new school) e delle dance moves associate e dancin’tune.

HIP HOP & HOUSE – DOMENICA 22 ore 9.30 e 10.45

PERLA: uno dei talenti femminili più forti nella scena hip hop internazionale del momento. Riconosciuta come migliore ballerina al Cercle Underground 2014, membro dei Wanted Posse e vincitrice di numerosissimi eventi internazionali.

Gli orari sono qui…speriamo che la nostra scelta vi solletichi un po’ la curiosità…e vi faccia venire voglia di provare!!! 😉 Per le iscrizioni: marina@morgatta.com

Classi_A3

Female Jam 2015: il ritmo arriva a primavera!

Female Jam is back! Anche quest’anno si rinnova il consueto appuntamento con la jam al femminile che da ormai 7 anni porta le donne in primo piano nel mondo dell’hip hop. Questa edizione arriva con la primavera, il 21 ed il 22 marzo a Firenze, dedicata completamente al ritmo. “Rhythm is a Dancer” è il tema (titolo-tributo rubato a Corona, artista della dance anni 90) che ci guiderà in questi due giorni di musica, danza, spettacolo, cultura, moda e cibo. Jam2015_LocandinaWeb

Ritmo, musica, percussioni, ripetizione, andare a tempo, essere con la musica, essere musicale, improvvisare, suonare con il corpo, ballare suonando…questo il nostro filo conduttore: dalle classi, appositamente dedicate a discipline particolarmente legate al ritmo, fino al concerto, dove musicisti provenienti da tutta Europa si incontrano sul palco, show a tema ed ancora il Bonnie&Clyde con live music & Dj. Un cast tutto al femminile, esclusi un paio di intrusi che abbiamo invitato a fare da controparte attiva 😉 Manifesto_gen_A3

Anche la location che ci ospita è “nuova” (e soprattutto unica): un vecchio convento, trasformato in un design-music-hostel (che io amo particolarmente). Piccolo, raccolto, familiare: niente spazi dispersivi, ma un momento vero dove condividere e vivere per 48 ore di scambio continuo.  Piano piano vi sveliamo tutti gli ingredienti e vi facciamo conoscere il nostro Cast ed i partner di questa edizione. Intanto il programma completo lo trovate QUI!

Siete pronti?!? Noi non vediamo l’ora…

Riflessioni&Confessioni post Female Jam

This is my personal view (Marina)

I HATE BANANAS

Sono passate quasi 48 ore dalla fine della sesta edizione di Female Jam e solo ora mi sto riprendendo dalla devastazione post-evento. A chi mi ha chiesto in questi giorni com’è andata ho risposto “bene” (non c’avevo manco la forza di parlare), perchè effettivamente, nonostante le premesse (ovvero altri due eventi simili…cioè, sempre legati a danza&musica, a pochi km di distanza) la risposta è stata massiccia e positiva. Poi, io che sono una maledetta perfezionista regina dell’autocritica, ovviamente ho scovato ciò che non mi ha completamente soddisfatto, ma sono proprio quelle cose che, a mio parere, aiutano ad andare avanti, migliorarsi costantemente e non adagiarsi su uno standard “medio“. Diceva un saggio “per arrivare al bersaglio bisogna puntare in alto“. Ecco.
IMG_8621

A differenza degli altri anni posso dire con orgoglio che il pre-evento è stato super organizzato (brave noi) e…

View original post 740 more words

10 motivi semi-seri per venire alla FJam

In meno di 24 ore ci siamo. Vi abbiamo parlato della nostra storia, vi abbiamo raccontato del perchè questa edizione “ibrida”, vi abbiamo fatto conoscere i nostri dance guest, i nostri intrattenitori musicali, i gruppi che vi stupiranno con i loro show, tutti coloro che stanno dietro all’immagine di questo evento e vi abbiamo addirittura solleticato con i consigli per il look (e lo sappiamo che vi piace sbizzarrirvi con l’armadio). Ora…avete bisogno di altro per decidere di venire? Proveremo a giocare la nostra ultima carta, che può essere un asso…o un due di picche 😉6d42fc07807a4763707187b5919c6fd7

1-Alla Female Jam ci si diverte un sacco: l’ambiente è sorridente, gente presa bene e sembra di stare “a casa” (mica come in quei posti dove tutti se la tirano e hanno il muso)!

2-Alla Female Jam ci sono parecchie di stra-fighe!!! Dopottutto è sempre la “female” e le donne che supportano e partecipano sono le più belle meravigliose simpatiche intelligenti stilose che potete trovare in giro!

3-Alla Female Jam ci sono anche diversi fighi! Diretta conseguenza del punto due, dove ci sono donne ci sono uomini…e anche loro hanno tutti un certo stile ed una certa classe (a volte anche fuori…classe)! 😉1a73fe4e7cd55acbf19432c315fff03b

4-Alla Female Jam TUTTI ballano! Disegnata apposta per far muovere le chiappe a tutti, non solo cose da guardare ma energia da fa vibrare (‘sta rima me la potevo pure risparmiare…ma è colpa dell’ansia da prestazione)! 😉

5-Alla Female Jam si impara sul serio! Niente palchi, niente quintali di persone che sgomitano ed insegnanti che non ti vedono nemmeno. Qui la classe è ristretta, lo specchio c’è ed i maestri sgameranno i vostri errori anche se siete in ultima fila. Se no cosa pagate a fare? Per ballare da soli in fondo ad un palazzetto?!?

6-Alla Female Jam il contest è uno show! Non i soliti battle, non le solite musiche, non le solite dinamiche. Quest’anno la sfida è per veri freestyler-scazzoni che vanno come le bombe anche se, per esempio, gli lanciamo una decina di gatti in pista…;)IMG_6791

7-La Female Jam c’ha le t-shirt più belle di tutti! Stile, qualità, originalità (no t-shirt d’importazione, solo robba origginale)! Non si ritirano, non scoloriscono, ogni anno sono diverse e potete averle solo se venite a Firenze a prendervele!!! Tiè.

8-La Female Jam toglie lo stress, aumenta la produzione di endorfine, rilascia creatività e mantiene alti i livelli di ispirazione per tutto il resto dell’anno (energia a profusione fino ai saggi di fine anno). Tutto questo lo fa a voi, a NOI ci lascia sempre un po’ provate…parecchio provate!!!! 😉DSC_0610

9-Female Jam è fatta con il cuore…e al cuore non si comanda. Lasciatevi emozionare e portate le vostre chiappe da queste parti! Su, che vi aspettiamo!!!de70ecc449a6fb4b91da85d2583bab3f

Il decimo motivo trovatelo voi…see all of you tomorrow! Ah, chi proprio decide di non venire può seguire gli aggiornamenti su FB o su instagram e twitter con #femalejam2014